testata busto

via Fratelli d'Italia 12, 21052 (VA) -
tel 0331 390111 / fax 0331 390291
CF/PI 00224000125 -
Codice IBAN IT54N0521622800000004444644
protocollo@comune.bustoarsizio.va.legalmail.it

Venerdì, 15 Dicembre 2017 12:38

Pomeriggio di cultura a Busto Arsizio

Ricco programma all’insegna della cultura quello in previsione per sabato 16 dicembre.

Ad aprire le iniziative, i festeggiamenti per il compleanno del CAB (Centro Artecultura Bustese) che, giunto al quarantesimo di fonazione, si conferma tra le realtà di promozione artistica più antiche in Città.
Per questo dalle ore 15.00 alle ore 16.30, nella sala conferenze del Museo del Tessile e della Tradizione Industriale di Busto Arsizio, il critico d’arte Ettore Ceriani, la scrittrice Elena de Dionigi, insieme a presidenti di ieri di oggi, soci del CAB e tutti quanti vorranno festeggiare, si riuniranno per brindare insieme al compleanno dell’Associazione.

Sempre al museo del tessile, ma nella sala gemella, è in programma la festa di Natale delle associazioni Piccolo Principe e Carolina: spettacoli e divertimento per grandi e bambini organizzati da Csain Varese. Non mancherà uno spazio dedicato alla cultura locale, con l’esibizione del gruppo musicale A ta l’ho dì talò, prevista alle 17.15, e preceduta dall’intervento dell’assessore alla cultura e identità Manuela Maffioli. Anche l’assessore all’inclusione sociale Miriam Arabini sarà presente all’iniziativa che si svolgerà sabato 16 e domenica 17 dalle 14.30 alle 20.30.

Alle ore 17.30 presso le Civiche raccolte di Palazzo Marliani Cicogna sarà inaugurata la mostra di scultura “Misteri Plastici” di Maria Rita Fedeli ed Enzo Capozza. Si tratta della quarta ed ultima mostra per quest’anno, selezionata nell’ambito del progetto “Uno spazio per l’arte”, che, dal 2014, presenta proposte di arte contemporanea nelle sale delle Civiche Raccolte. La rassegna presenta in particolare le creazioni più recenti degli artisti, opere scultoree in legno lavorato e dipinto, di particolare suggestione.

La partecipazione alle iniziative è libera e gratuita.

In vista delle settimane bianche che saranno organizzate alla colonia “C. Comerio” di Aprica per i ragazzi delle scuole elementari e medie della città, in allegato pubblichiamo la documentazione informativa per i genitori e il modulo di iscrizione.

Sono in vigore alcune disposizioni che interessano la Provincia di Varese e località limitrofe e che impongono, per tutto il periodo invernale, di circolare sulle strade provinciali e quelle comunali degli enti aderenti solamente con pneumatici da neve o catene a bordo.

Anche quest’anno l’Amministrazione Comunale conferma di non disporre tale obbligo che implicherebbe una spesa a carico delle famiglie.
Comunque, per garantire l’incolumità dei cittadini, dato che spesso i veicoli in difficoltà rendono complicato assicurare i servizi di emergenza e di sgombero della neve, l’Amministrazione consiglia di munirsi di pneumatici da neve o catene a bordo in modo da poter meglio affrontare le insidie derivanti dalla formazione di ghiaccio sulla strada e dalle nevicate.
Non manca infine la raccomandazione di usare il comune buon senso, visti i disagi che le nevicate, anche a bassa quota, possono provocare alla circolazione, consigliando di non utilizzare i veicoli qualora non si provveda ad attrezzarli con i dispositivi idonei per una guida sicura.

In allegato ordinanza di istituzione provvedimenti viabilistici in alcune vie cittadine limitrofe alle stazioni ferroviarie

Dal 20 al 26 novembre si è svolta la terza settimana della sicurezza denominata “La sicurezza non è un limite”, promossa dall'Assessorato alla Sicurezza, unitamente al Comando di Polizia locale.

In città sono stati effettuati controlli a “tutto campo” che hanno coinvolto il personale della Polizia Locale, articolato nei tre diversi turni di ogni giorno.
Grande attenzione è stata data ai controlli dei comportamenti spesso causa di sinistri stradali, come l'eccessiva velocità (accertate 30 violazioni), la guida in stato d'ebbrezza (6 accertamenti di violazione all’art. 186 del CDS), l'uso del telefono cellulare durante la guida (18 violazioni), il mancato rispetto della segnaletica alle intersezioni semaforizzate (35 violazioni). Un occhio di riguardo anche alla salvaguardia dell’incolumità degli stessi conducenti di veicoli: 37 le violazioni per mancato utilizzo delle cinture di sicurezza.

Si è provveduto inoltre a controllare il rispetto delle norme previste dal codice della strada a tutela delle persone deboli. In particolare gli agenti si sono soffermati sull’uso degli stalli riservati ai diversamente abili, sulle soste sui marciapiedi in corrispondenza delle intersezioni, sugli attraversamenti pedonali e negli spazi riservati al bus (in totale sono state rilevate ben 135 infrazioni).
Con le nuove strumentazioni, non sono mancate le verifiche alle autovetture sprovviste di assicurazione obbligatoria e di regolare revisione (48 sanzioni).

Di particolare rilievo risulta l'attività nell’ambito della prevenzione che ha visto la partecipazione e collaborazione di diverse scuole per una giornata di formazione ed educazione alla sicurezza “sulla strada”, anticipando alcuni incontri già programmati per il corrente anno scolastico.
Il messaggio trasmesso è stato semplice e ha voluto spiegare lo slogan scelto per la campagna appena conclusa: ai ragazzi è stata indicata l’importanza del rispetto delle regole, in modo da avere un contesto urbano più sicuro, e l’utilizzo delle strade in modo prudenziale proprio perché non tutti rispettano le regole.
Agli incontri hanno partecipato in modo rappresentativo ben 150 ragazzi, fra cui gli alunni delle medie Prandina, delle elementari Tommaseo, Pieve di Cadore, Maria Immacolata, nonché i “piccoli” della Scuola dell'Infanzia Villa Sioli.
Nell'arco della settimana non è mancato un particolare intervento da parte del Nucleo Presidio del Territorio per contrastare azioni di degrado urbano, anche attraverso azioni di controllo mirate al rispetto delle norme che regolamentano le modalità di fruizione dei luoghi pubblici.
Fra queste si evidenziano 6 interventi per rimozione di veicoli abbandonati, 36 violazioni a norme di comportamento poste a tutela della sicurezza urbana, 8 interventi per impianti pubblicitari abusivi e 3 persone segnalate all’Autorità Giudiziaria per danneggiamenti ad arredi pubblici.
Sono state infine identificate, oltre agli autori dei descritti comportamenti, ulteriori 30 persone individuate in luoghi particolarmente frequentati quali i parchi pubblici, le stazioni ferroviarie e la zona a traffico limitato

In allegato l’elenco degli Open day delle scuole dell’obbligo cittadine relativo all’anno scolastico 2018 / 2019.

Ha preso il via lunedì 20 e si concluderà domanica 26 novembre la terza settimana della sicurezza, organizzata dall’Assessorato alla “Sicurezza” unitamente al Nucleo del Presidio del Territorio ed al Nucleo di Polizia Stradale del Comando di P.L. con la supervisione del Comandante Claudio Vegetti.

Gli agenti sono impegnati in controlli starordinari di polizia stradale e in alcune azioni mirate con l’obiettivo di prevenire e contrastare comportamenti scorretti e ricorrenti situazioni di degrado urbano. Si segnalano in particolare gli interventi a tutela del cittadino debole. Gli agenti del “Nucleo di Vigilanza di Quartiere” e gli ausiliari della sosta stanno controllando tutti i parcheggi riservati alle persone diversamente abili e in tutte le scuole sono in corso incontri sulla sicurezza rivolti agli studenti.

In questi giorni, il Comando di Polizia Locale ha inoltre segnalato alla Procura della Repubblica di Busto Arsizio e al Tribunale dei Minori di Milano due reati importanti.

Il primo è una truffa: vittima un cittadino di Busto che ha comprato uno strumento musicale per il figlio versando la somma pattuita su una carta Poste pay intestata al presunto possessore dello strumento. Non ricevendo la merce, il cittadino si è rivolto alla Polizia locale per sporgere denuncia. Le indagini del Comando hanno portato ad identificare e segnalare alla Procura di Busto Arsizio un pluripregiudicato residente nella zona del Pesarese, dedito da tempo a reati di varia natura. Purtroppo per ora la somma versata non è stata recuperata, ma con l’apertura di un fascicolo, la speranza del malcapitato concittadino non sono del tutto esaurite. Il Comando invita a diffidare delle compravendite on line se non effettuate attraverso siti garantiti e di chiara fama e organizzazione.

Furto e ricettazione sono invece i reati segnalati in un altro caso: una pattuglia del comando in servizio nelle zone periferiche della città ai confini fra Sacconago e Borsano, avendo notato un gruppo di ragazzi nascosto in un campo, hanno scoperto che un ciclomotore presente sul posto era di provenienza furtiva. A quel punto i giovani si davano alla fuga, e due di questi, i maggiori indiziati, non mancavano di opporre resistenza e si allontanavano spintonando ripetutamente gli agenti che, per evitare ulteriori danni alle cose e alle persone, preferivano lasciare scappare i giovani. Dopo alcune ricerche e con l‘ausilio delle foto segnaletiche del Commissariato, si risaliva agli autori dei reati: un maggiorenne residente nell’alto milanese di origini sud americane e un connazionale minorenne. Rintracciati e identificati, sono stati deferiti all’Autorità giudiziaria. Il ciclomotore è stato restituito al legittimo proprietario a cui era stato rubato un’ora prima che gli agenti intervenissero.

Martedì, 21 Novembre 2017 10:42

Opuscolo degli Open Day delle scuole superiori

In vista delle iscrizioni alle scuole superiori per il prossimo anno, l’Amministrazione Comunale ha organizzato una giornata d’orientamento al Museo del Tessile.

In allegato l’opuscolo realizzato in sinergia e con il contributo degli Istituti Superiori di Busto Arsizio, per fornire tutte le indicazioni utili sia per poter partecipare agli Open Day promossi dalle varie scuole nell’ambito delle attività di orientamento, che nel facilitare la scelta che gli studenti si appresteranno a compiere nei prossimi mesi.

Sabato 18 novembre alle ore 17 presso le Civiche Raccolte d’arte di palazzo Marliani Cicogna sarà inaugurata la mostra “Natura e Metamorfosi”, una personale di Giuseppe Cattagni, a cura di Cecilia Ambra Baczynski. Si tratta della terza mostra per il 2017, selezionata nell’ambito del progetto “Uno spazio per l’arte”, che, dal 2014, presenta proposte di arte contemporanea nelle sale delle Civiche Raccolte.

Giuseppe Cattagni nasce nel 1929 ad Arona da famiglia originaria di Cremona. L'interesse per l'arte, ed in particolare per il disegno, è evidente fin da giovanissimo. Si avvicina alla pittura principalmente da autodidatta, studiando e reinterpretando temi e stili della tradizione, ma con spiccata ricerca sulla tecnica. La carriera artistica si concretizza a partire dagli anni '70, con numerose e costanti mostre personali. Cattagni vive e lavora a Gallarate (VA).

Scrive di lui, la curatrice Cecilia Ambra Baczynski: “...gli spazi del Museo civico accolgono oltre 30 opere di Giuseppe Cattagni in un ritratto caleidoscopico della Natura e dei suoi riverberi. Tra cortecce conquistatrici, pietre meditative, nature vive, figure umane arborizzate e portali carichi di storia, si delinea l'ambito di indagine del lungo percorso artistico di Giuseppe Cattagni.
La Natura costituisce principale ed insuperata fonte di ispirazione dei soggetti disegnati o dipinti, che dalla Natura provengono, alla natura tornano e in Natura si trasformano. In oltre 40 anni di intensa attività artistica, i temi sono stati attraversati con diverse tecniche e stili: dapprima toccando uno spiccato Surrealismo, poi sfiorando la composizione e l'atmosfera Metafisica e infine abbracciando, e tuttora mantenendo, un costante slancio Post-Impressionistico.
Una pittura che si incentra e si confronta con i più antichi temi che animano la mente umana: la Natura, le sue forme, la sua trasformazione, il suo instancabile agire sulla nostra esistenza, il tempo, l'uomo.
E come crocevia tra la Natura e l'uomo, domina la figura femminile, la donna, Madre Natura, Terra Madre, a cui è dedicata una vasta sezione in mostra, donna mortale e consapevole erede della mitologia. Il corpo femminile trasformato in albero è tema ricorrente nella pittura di Cattagni: busti di donne campeggiano con le loro nette cromie, l'epidermide che gradualmente assume le sembianze di corteccia in superficie, per poi conquistare tutto il corpo e mutarlo in albero, inseguendo una nuova e rinnovata metamorfosi di Dafne.
Le successive due sezioni sono dedicate alle Pietre e alle Nature morte: le prime, immobili testimoni dello scorrere delle stagioni spesso intitolate nature vive; le seconde nella loro perfezione dispositiva, naturale e artificiale simultaneamente, ferme e sospese nel tempo, cristallizzate ed eterne, riflessi del tempo che scivola.
L'ultima sezione della mostra è dedicata poi ai Portali: grandi opere di pietra dell'uomo, atte a delimitare territori, a creare distanze proprio da quella Natura che invade e pervade, da quella forza che nessuno vincolo e nessun freno, né umano né storico, può fermare. Suggerendoci un finale inequivocabilmente chiaro”.

Uno spazio per l’arte
“Giuseppe Cattagni – Natura e Metamorfosi”
Dal 18 novembre al 10 dicembre; inaugurazione sabato 18 novembre, ore 17.00
Civiche Raccolte d’Arte palazzo Marliani Cicogna, Piazza Vittorio Emanuele II, Busto Arsizio
Orari: martedì-giovedì 14.30 - 18.00, venerdì: 9.30-13.00, 14.30-18.30, sabato 14.30-18.30, domenica 15.00-18.30, Chiuso il lunedì
Ingresso libero.
Per informazioni: ufficio musei: 0331 390352-351, 0331 635505, ufficio didattica museale: 0331 390242.

Riprendono gli appuntamenti del weekend presso i musei di Busto Arsizio a cura dell’Amministrazione Comunale.
Il Servizio di Didattica Museale propone nuove iniziative per vivere insieme la cultura anche nei fine settimana.

A partire da questa domenica, i musei civici saranno animati dal ricco calendario “Domenica ai musei” con due appuntamenti al mese dedicati rispettivamente al pubblico dei grandi e dei piccini. Gli adulti, presso il Museo del Tessile, potranno scoprire curiosità sui “mestieri del tessile”, attraverso approfondimenti su alcune figure-cardine della filiera di produzione del tessuto che, con la loro tecnica e maestria, hanno saputo trasformare un mestiere in arte. L’intento è quello di valorizzare la storia umana che si nasconde dietro gli oggetti e i macchinari del museo, per conoscere professioni che per decenni hanno costituito la colonna portante – anche e soprattutto culturale- della ricchezza bustocca. Come sempre, durante gli incontri, verrà lasciato spazio al dialogo con i partecipanti, che potranno condividere ricordi ed esperienze sul tema trattato.
Nelle sale delle Civiche Raccolte d’Arte di Palazzo Marliani Cicogna ogni appuntamento sarà occasione di incontro con un’opera a sorpresa, per presentare al pubblico un quadro della collezione non esposto al momento, e custodito nel deposito del museo. Il ciclo di incontri, dal titolo “Apriti… deposito!” ha il duplice intento di rendere il pubblico consapevole della ricchezza del patrimonio museale di Palazzo Cicogna, che non si limita a quello esposto, e di offrire l’occasione per avvicinarsi ad opere che altrimenti non sarebbero visibili.
Le famiglie con bambini saranno invece le protagoniste delle Giocomerende, pomeriggi- gioco all’insegna della scoperta, della sperimentazione e del divertimento, ogni volta secondo un tema diverso suggerito dalle collezioni museali. Il tutto si concluderà con una gustosa e sana merenda insieme, che guarderà anche alla salute! Da quest’anno le merende saranno infatti all’insegna del “Bio”, dato che crescere significa non solo nutrire la mente di cultura, ma anche educare ad alimenti di qualità, nel rispetto della natura e dei suoi ritmi.

Osserva l’assessore alla cultura Manuela Maffioli: "il nuovo calendario di appuntamenti 'Domenica ai Musei', programmazione diversificata per adulti e bambini che prende avvio domenica, vuole essere non solo un'alternativa intelligente nell'impiego del tempo libero, ma anche e soprattutto un investimento: nella conoscenza dei nostri gioielli espositivi, Palazzo Cicogna e Museo del Tessile, nelle nostra tradizione, fatta di saperi e mestieri, e nell'arte. Un investimento nel futuro, poi, se si pensa alle iniziative per i bambini, con percorsi didattici e laboratori, per educarli all'arte, per sviluppare un loro gusto estetico e per creare la domanda culturale di domani. E', questa, un'iniziativa in cui l'Amministrazione crede fermamente e che ha dimostrato di piacere molto alle famiglie: per questo ci auguriamo possa confermare il grande successo delle scorse edizioni".
L’assessore sarà presente al primo appuntamento del mese di novembre, in programma 19 novembre alle ore 16.30, presso il Museo del Tessile e della Tradizione Industriale (via Volta 6), dove si terrà il primo incontro di “Ricordi per un anno” dedicato agli adulti. Con l’aiuto dell’operatore museale, si andrà alla scoperta del mestiere del tessitore, tra storia, tradizione e curiosità legate alla nostra Città.

IN ALLEGATO IL PROGRAMMA COMPLETO DELLE DOMENICHE
Per informazioni

Didattica Museale e Territoriale
Città di Busto Arsizio
Tel. 0331 390 242- 349- 218
didattica@comune.bustoarsizio.va.it
www.comune.bustoarsizio.va.it
Facebook: didattica museale e territoriale città di busto arsizio.

Martedì, 14 Novembre 2017 16:00

DOMENICA AI MUSEI

In allegato il calendario con i nuovi appuntamenti di "Domenica ai musei".

 

Per informazioni

Didattica Museale e Territoriale
Città di Busto Arsizio
Tel. 0331 390 242- 349- 218
didattica@comune.bustoarsizio.va.it
www.comune.bustoarsizio.va.it
Facebook: didattica museale e territoriale città di busto arsizio

Lunedì, 13 Novembre 2017 13:09

B.A. Speciale Scuola 2017 – 2018

In allegato documentazione relativa all’offerta didattica “BA speciale scuola” per il corrente anno scolastico.

Nell'ambito del percorso di accompagnamento dei più giovani verso il futuro, anche quest’anno l’Amministrazione comunale sostiene l’attività di orientamento degli istituti scolastici cittadini.

Con la collaborazione dell’Amministrazione comunale, il coordinamento degli Istituti superiori organizza infatti la Giornata dell’Orientamento Scolastico, un vero e proprio “Open Day” di tutte le scuole superiori del territorio, nella giornata di sabato 18 novembre dalle ore 9.00 alle ore 18.00, nelle sale del Museo del Tessile, in via Galvani.

In vista delle iscrizioni alle scuole superiori per il prossimo anno, la giornata d’orientamento sarà aperta ai giovani delle terze medie e alle loro famiglie.
L’ingresso all’open day è libero e gratuito.
Nello spazio espositivo sarà presentato a studenti, genitori e insegnanti l’ampio ventaglio delle opportunità formative che il territorio offre, dai licei, agli istituti tecnici, agli istituti professionali, al sistema dell’istruzione e formazione professionale.
I visitatori potranno visionare gli stand delle singole scuole e chiedere informazioni per eventuali approfondimenti sui vari percorsi scolastici.
Come osservano il sindaco Emanuele Antonelli e l’assessore all’Educazione Gigi Farioli: “La scelta della scuola superiore rappresenta un momento molto delicato per i giovani. Non vi è dubbio che la scelta della scuola superiore sia uno tra i momenti più significativi del percorso educativo di ogni studente. Al fine di compiere scelte ponderate in base alle proprie capacità e aspirazioni, riteniamo assolutamente indispensabile che ogni studente e ogni famiglia abbiano la possibilità di conoscere l’ampio ventaglio di opportunità che il territorio è in grado di offrire. È importante quindi che i giovani studenti di oggi, e futuri cittadini di domani, abbiano a disposizione tutti gli strumenti di conoscenza dei percorsi formativi che più si adattano alla loro personalità e inclinazione, in modo da potersi orientare con maggiore consapevolezza, riconoscendo che ogni scelta ha uguale dignità e che ogni cammino, sia di breve durata o propedeutico alla formazione universitaria, è parimenti utile alla realizzazione della persona e al bene comune, se viene percorso con dedizione ed impegno”.

Come sempre, l’Amministrazione Comunale ha realizzato un opuscolo, (allegato al presente comunicato) in sinergia e con il contributo degli Istituti Superiori di Busto Arsizio, per fornire tutte le indicazioni utili sia per poter partecipare agli Open Day promossi dalle varie scuole nell’ambito delle attività di orientamento, che nel facilitare la scelta che gli studenti si appresteranno a compiere nei prossimi mesi.

AVVISO DI DEPOSITO DEL DOCUMENTO DI SCOPING E CONVOCAZIONE DELLA PRIMA CONFERENZA PER LA VALUTAZIONE AMBIENTALE STRATEGICA (VAS) RELATIVA AL PROCEDIMENTO DI VARIANTE PARZIALE AL PIANO DI GOVERNO DEL TERRITORIO (PGT).

L'AUTORITA' PROCEDENTE D’INTESA CON L’AUTORITA’ COMPETENTE PER LA V.A.S.

Vista la Legge Regionale n.12/2005 e s.m.i.;

Visto il decreto legislativo 3 aprile 2006, n.152 “Norme in materia ambientale” e s.m.i.;

Richiamati gli indirizzi generali per la Valutazione Ambientale (VAS) approvati con D.C.R. 13 marzo 2007 n.VIII/351 e gli ulteriori adempimenti di disciplina approvati dalla Giunta Regionale con deliberazioni n.VIII/6420/2007, n. VIII/10971/2009, n. IX/761/2010 n.128 e IX/3836/2012;

Vista la Delibera di Giunta Comunale n. 115 del 06/06/2017 che ha dato avvio al procedimento per la redazione di variante parziale al Piano di Governo del Territorio (PGT) e Valutazione Ambientale Strategica (VAS);

RENDE NOTO

che il documento preliminare di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) - DOCUMENTO DI SCOPING - è depositato, in libera visione, presso l’ufficio Urbanistica del Comune di Busto Arsizio, via F.lli d’Italia 12 ed è inoltre pubblicato sul sito web di Regione Lombardia www.cartografia.regione.lombardia.it/sivas e sul sito web istituzionale del Comune di Busto Arsizio nella sezione Home/Territorio/Piano di Governo del Territorio/Variante parziale PGT 2017;

CONVOCA

per Giovedì 16 Novembre 2017 – ore 10:30 presso la Sala Consiglio del Comune di Busto Arsizio - via F.lli d’Italia 12 la prima conferenza di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) del procedimento di variante parziale al Piano di Governo del Territorio (PGT), di tipo introduttivo, volta ad illustrare il documento preliminare di Valutazione Ambientale Strategica (VAS) - DOCUMENTO DI SCOPING e a raccogliere pareri, contributi e osservazioni nel merito da parte dei soggetti competenti in materia ambientale e degli enti territorialmente interessati.

Chiunque ne abbia interesse può presentare suggerimenti e proposte, redatti in carta semplice, da trasmettere all’Ufficio Protocollo del Comune – via F.lli d’Italia 12 (orario: da lunedì a venerdì dalle 9.00 alle 12.45, il mercoledì anche il pomeriggio dalle 14.30 alle 16.30) oppure via PEC all'indirizzo protocollo@comune.bustoarsizio.va.legalmail.it entro il giorno 4 Dicembre 2017.

Autorità Procedente

Arch. Monica Brambilla

Giovedì, 02 Novembre 2017 12:42

Al via il nuovo progetto di didattica culturale

Un’offerta diversificata per rispondere al bisogno di cultura in Città

L’Assessore Maffioli: “Educare alla bellezza e all’arte è un investimento nel futuro”.

C’è bisogno (anche) di cultura! E’ la sfida che l’Assessorato alla Cultura e Identità intende cogliere. Un’iniziale risposta è proprio il nuovo programma di didattica culturale che l’Amministrazione Comunale è lieta di presentare, con l’obiettivo di avvicinare il pubblico al patrimonio culturale cittadino.

Il programma offre una serie diversificata di proposte, rivolte a specifiche tipologie di utenza.

“M.U.S.E.I.–Metti Un Segno e Impara”: non solo uno slogan, ma un progetto che continua ad avvicinare gli studenti alla scoperta dei musei civici e delle tradizioni locali

E’ proprio un’immersione a costituire la novità delle nuove proposte per l’anno scolastico 2017–2018 che si aggiungono alla ricca offerta di percorsi rivolti alle scuole, già attivi da oltre dieci anni presso i musei civici e il territorio. L’obiettivo è infatti di immergersi più a fondo nella storia della Città e dei beni che costituiscono il suo patrimonio culturale. Un’immersione coinvolgente che permetterà di “portare in superficie” non solo nuove conoscenze, quanto piuttosto esperienze di condivisione e di arricchimento personale, per fare il pieno di arte, storia e natura.

A perseguire questo obiettivo saranno 10 nuovi percorsi: “Immersioni… nella tecnica” presso il Museo del Tessile con un affondo sulla sezione relativa al Calzaturificio Borri; “immersione” nell’arte presso le Civiche Raccolte d’Arte di Palazzo Marliani Cicogna con l’invito ed “entrare” nei quadri attraverso passeggiate tattili, invenzione e messa in scena di storie ambientate nei paesaggi delle opere e letture di quadri tra pittura e poesia. Infine, immersione nello spazio e nel tempo, attraverso viaggi nella natura in Città e alla scoperta dei luoghi che parlano di personaggi spesso sconosciuti, ma affascinanti, che hanno contribuito alla grandezza storica, economica e culturale di Busto Arsizio.

Sono oltre 45 le classi delle scuole cittadine e del territorio che già hanno aderito all’offerta.

Per avere maggiori informazioni sulle attività attivate e sulle modalità di prenotazione, gli insegnanti interessati possono contattare l’Ufficio Didattica Museale e Territoriale al numero 0331 390242 oppure via mail all’indirizzo didattica@comune.bustoarsizio.va.it.

E’ possibile inoltre prenotare visite guidate, anche in lingua straniera, alle collezioni museali.

Promozione della lettura

Interessanti anche le attività di promozione della lettura! Dalla scoperta del “cestino del tesoro dei libri” per i bambini degli asili nido, a percorsi calibrati in base alle fasce d’età e rivolti a bambini delle scuole dell’infanzia, scuole primarie e ragazzi delle scuole secondarie di primo grado cittadine per avvicinarsi all’affascinante mondo del libro e conoscere i servizi della biblioteca.

Per avere maggiori informazioni sulle attività e sulle modalità di prenotazione, gli insegnanti interessati possono contattare la Biblioteca Comunale al numero 0331 390390 oppure via mail all’indirizzo biblioteca@comune.bustoarsizio.va.it.

Non solo scuola! Proposte per il weekend…

Nel fine settimana i musei civici saranno animati dal ricco calendario delle “Domeniche al museo” con due appuntamenti al mese dedicati rispettivamente al pubblico dei grandi e dei piccini. Gli adulti presso il Museo del Tessile potranno scoprire curiosità sui “mestieri del tessile”, attraverso approfondimenti su alcune figure- cardine della filiera di produzione del tessuto che, con la loro tecnica e maestria, hanno saputo trasformare un mestiere in arte.

Nelle sale delle Civiche Raccolte d’Arte di Palazzo Marliani Cicogna ogni appuntamento sarà occasione di incontro con un’opera a sorpresa, per presentare al pubblico un quadro della collezione non esposto al momento, e custodito nel deposito del museo.

L'Assessore: educare alla bellezza e all'arte è un investimento nel futuro

“L’Amministrazione comunale investe molto nell’attività di didattica museale, con i laboratori, le iniziative, le merende, da quest’anno con ingredienti bio e pochi zuccheri, possibilmente non raffinati – dichiara l’assessore alla Cultura e Identità Manuela Maffioli -. Un percorso di avvicinamento all’arte dedicato ai giovani e ai giovanissimi, con linguaggi declinati a seconda l’età che si rinnova ogni anno, nella consapevolezza che l’educazione al bello, alla creatività e al saper fare arte debba cominciare fin dalla tenera età, debba essere stimolata, incoraggiata e sostenuta. L’investimento in arte, in cultura è un investimento nel futuro: imparare a conoscere l’arte, a capirne i linguaggi e ad amarla consentirà di non dare mai per scontata la bellezza e di cercarla sempre, anche nel vivere quotidiano, nel viaggio verso e dentro l’età adulta”

E non finisce qui…

Iniziative di educazione al patrimonio culturale valorizzeranno gli eventi culturali più significativi in Città e percorsi di cicloturismo e visite sul territorio arricchiranno il programma della stagione estiva.

Un’attenzione particolare è dedicata ai pubblici con esigenze speciali per i quali saranno studiati percorsi dedicati sulla base delle specifiche richieste.

Una stagione tutta da seguire, che incoraggia a vivere la nostra Città nel tempo libero ed imparare ad apprezzarne il suo patrimonio culturale scoprendolo insieme!

Per rimanere aggiornati sulle iniziative è possibile consultare il sito istituzionale www.comune.bustoarsizio.va.it o seguire la pagina facebook: Didattica Museale e Territoriale Città di Busto Arsizio.

Martedì, 17 Ottobre 2017 08:30

Pagamento della sosta su strisce blu con Pyng

A Busto Arsizio è attivo l’innovativo sistema messo a punto da Telepass che consente di pagare la sosta sulle strisce blu con una semplice app sul telefonino, anche senza avere il Telepass in auto.

Facile, comodo e gratuito, il servizio, riservato ai clienti Telepass, permette l’addebito dei soli minuti di sosta effettivi direttamente sul proprio conto Telepass.
Pyng semplifica la vita agli automobilisti in città: per pagare la sosta sulle strisce blu non è più necessario cercare parcometri, ricorrere a carte di credito, ricariche o monetine ma basta esporre obbligatoriamente il tagliando di adesione al servizio sul cruscotto dell’auto ed in modo ben visibile, scaricare l’app gratuita sul proprio smartphone e impostare la durata della sosta. Al resto ci pensa l’app che calcola direttamente l’importo complessivo e il successivo addebito. I vantaggi non finiscono qui perché con Pyng è possibile pagare la sosta per più targhe contemporaneamente e modificare il termine della sosta, anticipandolo o posticipandolo, anche a distanza.
Inoltre, non sono previsti costi aggiuntivi sulla tariffa della sosta.

Per maggiori informazioni visita il sito:
https://www.telepass.com/it/pyng-plus/strisce-blu

E’ stato pubblicato l’Avviso pubblico, qui allegato, per la realizzazione di interventi a favore di persone con disabilità grave prive del sostegno familiare “DOPO DI NOI” L. 112/2016 – D.G.R. 6674/2017.
Il programma regionale “DOPO DI NOI” prevede l’erogazione di contributi a sostegno di interventi gestionali e di interventi infrastrutturali.

Nello specifico:
Interventi gestionali: erogazione di contributi volti alla persona disabile grave (l. 104/92, art. 3 comma 3) per:

• sostegno e accompagnamento all’autonomia;
• sostegno alla residenzialità (gruppo appartamento, soluzioni di co-housing e housing sociale;
• pronto intervento.

Interventi infrastrutturali: erogazione di contributi per:

• eliminazione delle barriere architettoniche, adattamenti domotici, messa in regola degli impianti;
• spese di locazione e/o condominiali.

Con deliberazione di Giunta Comunale n. 220 del 5 ottobre 2017 sono state approvate le linee operative di attuazione del programma “DOPO DI NOI” e la ripartizione delle risorse nei vari interventi.
Le domande, indirizzate all’ Ufficio di Piano c/o Comune di Busto Arsizio – Settore Servizi Sociali, Busto Arsizio, via Roma 5, potranno essere presentate tramite:
• consegna a mano all’Ufficio Protocollo del Comune di Busto Arsizio;
• Posta Elettronica Certificata (protocollo@comune.bustoarsizio.va.legalmail.it);
• raccomandata;

entro le ore 12:00 del 31 ottobre 2017, tramite l’apposita modulistica qui allegata

Per quanto riguarda il Pronto Intervento si prevede di mantenere aperto l’avviso pubblico fino al completo utilizzo delle risorse dedicate, salvo emanazione di un nuovo avviso.
Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio di Piano dei Servizi Sociali di via Roma 5 tel. 0331390117.

Giovedì, 12 Ottobre 2017 09:51

Contributi a fronte dell’emergenza abitativa

Con deliberazione di Giunta Comunale n. 211 del 27 settembre 2017 sono stati approvati i bandi a sportello, qui allegati, relativi alle misure di cui alla D.G.R. 6465/2017 volte al contenimento dell’emergenza abitativa e al sostegno per il mantenimento dell’abitazione in locazione.

Nello specifico:

BANDO A SPORTELLO PER INTERVENTI VOLTI AL CONTENIMENTO DELL’EMERGENZA ABITATIVA E AL MANTENIMENTO DELL’ALLOGGIO IN LOCAZIONE – Sostegno ai nuclei familiari, in locazione sul libero mercato o in alloggi in godimento o in alloggi definiti Servizi Abitativi Sociali (ai sensi della L. R. 16/2016, art.1 c.6) il cui reddito provenga esclusivamente da pensione, in grave disagio economico.

BANDO A SPORTELLO PER INTERVENTI VOLTI AL CONTENIMENTO DELL’EMERGENZA ABITATIVA E AL MANTENIMENTO DELL’ALLOGGIO IN LOCAZIONE – Sostegno temporaneo dei nuclei familiari con alloggio di proprietà pignorato per mancato pagamento delle rate di mutuo.

AVVISO PUBBLICO PER INTERVENTI VOLTI AL CONTENIMENTO DELL’EMERGENZA ABITATIVA E AL MANTENIMENTO DELL’ALLOGGIO IN LOCAZIONE – Morosità incolpevole iniziale.

Le domande devono essere presentate: entro il 30.11.2018, salvo esaurimento delle risorse disponibili, in forma cartacea presso il Comune di Busto Arsizio – Ufficio Protocollo – via F.lli d’Italia 12 – Busto Arsizio, oppure con e-mail certificata al seguente indirizzo: protocollo@comune.bustoarsizio.va.legalmail.it
Non saranno prese in considerazione le domande consegnate dopo il suddetto termine, essendo termine perentorio di presentazione.
Per informazioni è possibile contattare l’Ufficio Servizi Sociali del Comune di Busto Arsizio ai seguenti recapiti: tel. 0331-390107 0331-390117 0331-390118. E-mail servizisociali@comune.bustoarsizio.va.it

Con DGR n. 6974 del 31/07/17 è stato assegnato agli Ambiti distrettuali il Fondo Sociale Regionale anno 2017 per il finanziamento dei servizi socio assistenziali in regolare esercizio nell’anno 2016.

L’assegnazione complessiva a favore dell'Ambito di Busto Arsizio per il 2017 è pari ad € 544.994,00, importo sostanzialmente in linea con quanto assegnato nel 2016.
Per accedere al contributo per l’anno 2017 è necessario, tra l’altro, che l’Unità di Offerta Sociale sia ubicata nel territorio dell’Ambito di Busto Arsizio e che il contributo sia destinato al finanziamento delle attività per l’anno in corso.
Il Fondo Sociale Regionale dovrà essere utilizzato per il sostegno delle unità di offerta sociali, servizi ed interventi già funzionanti sul territorio per contribuire alla riduzione delle rette degli utenti e, comunque, al sostegno dei bisogni delle famiglie, tenuto conto dell’attuale congiuntura economica.
Si ricorda, inoltre, che presentare l’istanza di contributo non presuppone l’erogazione del contributo stesso, poiché è la Giunta Comunale, con apposito provvedimento, a stabilire i criteri di riparto del Fondo.

In considerazione della programmazione delle azioni previste dal Piano di Zona, le risorse per l’anno 2017 saranno destinate ad azioni rivolte:
• alle persone con disabilità grave e agli anziani non autosufficienti, già in corso di attuazione ai sensi della DGR. 5940/16 – Misura B2 (Fondo Non autosufficienza anno 2016);
• ai minori vittime di abuso/violenza/maltrattamento di cui alle deliberazioni n. 856/2013 e s.m.i.;
• agli interventi legati alle misure relative al "reddito per l'Autonomia" per persone disabili e anziane;
• agli altri interventi finanziati con Fondo Nazionale Politiche Sociali (FNPS);
• ai servizi finanziati con risorse proprie del Comune di Busto Arsizio.

Gli enti gestori possono presentare domanda di finanziamento, attraverso il Legale appresentante, entro e non oltre le ore 12.00 di lunedì 2 ottobre 2017 secondo le modalità indicate nel bando qui allegato insieme al modello di istanza.
Per ulteriori informazioni è possibile rivolgersi all’Ufficio di Piano dei Servizi Sociali di via Roma 5 - tel. 0331390113 - mail: pianidizona@comune.bustoarsizio.va.it.

Giovedì, 14 Settembre 2017 12:06

Definizione agevolata delle liti fiscali pendenti

Nel corso della riunione di ieri, la Giunta Comunale ha promosso la proposta di Regolamento per la definizione agevolata delle liti fiscali pendenti prevista dall’articolo 11, del D.L. n. 50/2017.

Il regolamento sarà sottoposto all’approvazione del Consiglio Comunale nella prossima seduta del 26 settembre.
La norma permette ai cittadini che hanno controversie tributarie pendenti con il Comune di Busto Arsizio di saldare subito il tributo senza l’aggravio delle sanzioni. Gli importi dovuti e gli interessi verranno pagati integralmente. I contribuenti che aderiranno risparmieranno pertanto le sanzioni.
La possibilità riguarda tutti i contribuenti che abbiano una controversia tributaria pendente, in ogni stato e grado di giudizio, compreso quello in Cassazione, per il pagamento di ICI, IMU, TASI, TARSU TARI, ICP, TOSAP e DP il cui ricorso sia stato recapitato al Comune o ai suoi Concessionari entro il 24 aprile 2017.
In attesa dell’approvazione del regolamento da parte del Consiglio Comunale, i contribuenti potranno comunque contattare telefonicamente l’Ufficio Tributi per avere tutte le indicazioni e le istruzioni in merito ai numeri 0331 390213 - 212.

Pagina 1 di 5
  • banner museotessile
  • banner civicheraccolte new
  • banner biblioteca
  • banner biblioteca