testata busto

via Fratelli d'Italia 12, 21052 (VA) -
tel 0331 390111 / fax 0331 390291
CF/PI 00224000125 -
Codice IBAN IT54N0521622800000004444644
protocollo@comune.bustoarsizio.va.legalmail.it

Martedì, 24 Aprile 2018 11:22

Comportamenti corretti anche sul bus: una lezione diversa!

Nell’ambito del percorso di Educazione alla Sicurezza Stradale nelle scuole cittadine promosso dall’Amministrazione Comunale e organizzato dal Comando di Polizia Locale, dallo scorso mese di febbraio è stata avviata una serie di incontri per le scuole dell’Infanzia, le scuole Primarie e le Secondarie di primo grado, secondo il programma concordato con i dirigenti e i docenti referenti dell’educazione stradale.

Ciò, non a caso, ma a completamento di un percorso educativo iniziato in classe dalle insegnanti e in un contesto di educazione alla legalità e alla sicurezza che vede la Polizia Locale al fianco dei più giovani.
Gli incontri hanno lo scopo di accompagnare il giovane utente ad acquisire un comportamento improntato alla correttezza per la sicurezza personale e per quella degli altri utenti stradali.
Dopo gli incontri nel quartiere della scuola con le terze elementari, per le quarte sono state programmate le lezioni sull'autobus che da lunedì 23 aprile e fino al 4 maggio si svolgono a bordo di uno dei mezzi di più recente acquisizione con dotazione tecnologica più avanzata, messo a disposizione gratuitamente da STIE.
I giovani sono accompagnati in un tour per i quartieri della città con itinerari studiati dalla Responsabile dell'Ufficio Formazione e Comunicazione Commissario Daniela Bettin, itinerari collaudati sia nel percorso che nella tempistica (50 minuti per lezione).
Gli agenti informano i bambini sulle regole da rispettare sui mezzi pubblici urbani; in particolare spiegano loro il disagio rappresentato dall'inquinamento acustico e cerano di incentivare l'utilizzo dei mezzi pubblici.
Non mancano le simulazioni dal “vero”: gli agenti spiegano come si sale e come si scende alla fermata, come funziona la pedana per i diversamente abili, come fare a obliterare il biglietto e soprattutto a lasciare il posto a sedere agli anziani o alle persone in difficoltà motorie.
Ancora una volta l’obiettivo della Polizia Locale è quello di implementare la mera conoscenza tecnica con i concetti di “legalità” e di “regola”, quali fondamenti del vivere civile e per garantire una maggiore sicurezza.
Pochi Comandi di Polizia Locale possono vantare una simile attenzione e sensibilità verso la tematica dell'educazione stradale, attestata dal numero delle adesioni: per l'anno scolastico 2017/2018 sono ben 45 le scuole che partecipano.

In allegato una foto scattata il 17 aprile in via Minghetti durante l’incontro con le terze delle scuola Beata Giuliana

  • banner museotessile
  • banner civicheraccolte new
  • banner biblioteca
  • banner biblioteca