testata busto

via Fratelli d'Italia 12, 21052 (VA) -
tel 0331 390111 / fax 0331 390291
CF/PI 00224000125 -
Codice IBAN IT54N0521622800000004444644
protocollo@comune.bustoarsizio.va.legalmail.it

Mercoledì, 29 Novembre 2017 12:19

Settimana della sicurezza: il report dell’attività della Polizia Locale

Dal 20 al 26 novembre si è svolta la terza settimana della sicurezza denominata “La sicurezza non è un limite”, promossa dall'Assessorato alla Sicurezza, unitamente al Comando di Polizia locale.

In città sono stati effettuati controlli a “tutto campo” che hanno coinvolto il personale della Polizia Locale, articolato nei tre diversi turni di ogni giorno.
Grande attenzione è stata data ai controlli dei comportamenti spesso causa di sinistri stradali, come l'eccessiva velocità (accertate 30 violazioni), la guida in stato d'ebbrezza (6 accertamenti di violazione all’art. 186 del CDS), l'uso del telefono cellulare durante la guida (18 violazioni), il mancato rispetto della segnaletica alle intersezioni semaforizzate (35 violazioni). Un occhio di riguardo anche alla salvaguardia dell’incolumità degli stessi conducenti di veicoli: 37 le violazioni per mancato utilizzo delle cinture di sicurezza.

Si è provveduto inoltre a controllare il rispetto delle norme previste dal codice della strada a tutela delle persone deboli. In particolare gli agenti si sono soffermati sull’uso degli stalli riservati ai diversamente abili, sulle soste sui marciapiedi in corrispondenza delle intersezioni, sugli attraversamenti pedonali e negli spazi riservati al bus (in totale sono state rilevate ben 135 infrazioni).
Con le nuove strumentazioni, non sono mancate le verifiche alle autovetture sprovviste di assicurazione obbligatoria e di regolare revisione (48 sanzioni).

Di particolare rilievo risulta l'attività nell’ambito della prevenzione che ha visto la partecipazione e collaborazione di diverse scuole per una giornata di formazione ed educazione alla sicurezza “sulla strada”, anticipando alcuni incontri già programmati per il corrente anno scolastico.
Il messaggio trasmesso è stato semplice e ha voluto spiegare lo slogan scelto per la campagna appena conclusa: ai ragazzi è stata indicata l’importanza del rispetto delle regole, in modo da avere un contesto urbano più sicuro, e l’utilizzo delle strade in modo prudenziale proprio perché non tutti rispettano le regole.
Agli incontri hanno partecipato in modo rappresentativo ben 150 ragazzi, fra cui gli alunni delle medie Prandina, delle elementari Tommaseo, Pieve di Cadore, Maria Immacolata, nonché i “piccoli” della Scuola dell'Infanzia Villa Sioli.
Nell'arco della settimana non è mancato un particolare intervento da parte del Nucleo Presidio del Territorio per contrastare azioni di degrado urbano, anche attraverso azioni di controllo mirate al rispetto delle norme che regolamentano le modalità di fruizione dei luoghi pubblici.
Fra queste si evidenziano 6 interventi per rimozione di veicoli abbandonati, 36 violazioni a norme di comportamento poste a tutela della sicurezza urbana, 8 interventi per impianti pubblicitari abusivi e 3 persone segnalate all’Autorità Giudiziaria per danneggiamenti ad arredi pubblici.
Sono state infine identificate, oltre agli autori dei descritti comportamenti, ulteriori 30 persone individuate in luoghi particolarmente frequentati quali i parchi pubblici, le stazioni ferroviarie e la zona a traffico limitato

  • banner museotessile
  • banner civicheraccolte new
  • banner biblioteca
  • banner biblioteca