Contenuto principale

Messaggio di avviso

Ti trovi qui:Avvisi dal Comune»Avvisi - Ambiente e rifiuti»Ecco come prevenire le malattie trasmesse da zanzare e zecche
Giovedì, 25 Luglio 2019 10:20

Ecco come prevenire le malattie trasmesse da zanzare e zecche

In allegato il materiale informativo predisposto dall’ATS Insubria che illustra quali sono le misure preventive nei confronti degli insetti infestanti e che trasmettono malattie, come le zanzare e le zecche.

Si ricorda che la Malattia di Lyme o Borreliosi è provocata da una spirocheta, la Borrelia burgdorferi, che penetra attraverso la cute con la puntura di zecca. La malattia si trasmette appunto attraverso la puntura di zecca all’uomo. Può colpire i linfonodi (e causare adenopatia regionale) o diffondersi nel sangue e di lì ad altri organi e tessuti, interessando la cute con manifestazioni eritematose. La sintomatologia, più frequente nei mesi estivi, generalmente consiste in una lesione cutanea caratteristica a forma di anello denominata “eritema migrante”, che può essere accompagnata da una sindrome simil-influenzale con febbre, brividi, mialgia e mal di testa. Possono essere interessati anche il sistema nervoso e gli organi interni, con sintomi gravi e persistenti; se non viene curata adeguatamente la malattia assume un decorso cronico.
La prevenzione consiste nell’eseguire interventi di disinfestazione ambientale per impedire la proliferazione del vettore (zecche) e in misure protettive personali contro le punture delle zecche, se si visitano zone a rischio come boschi o prati con erba alta. Si può fare uso di repellenti e, soprattutto dopo aver frequentato un luogo dove potrebbero trovarsi le zecche, è utile controllare attentamente l'abbigliamento e l'intera superficie cutanea; il controllo deve essere esteso anche ad eventuali animali domestici.

Si evidenzia che in caso di puntura di zecca, è buona regola contattare un medico per un consulto.