Contenuto principale

Messaggio di avviso

Ti trovi qui:Avvisi dal Comune»Avvisi - Commercio e mercati»Proroga di tre mesi per la tassa di occupazione del suolo pubblico per bar e ristoranti
Mercoledì, 22 Dicembre 2021 09:00

Proroga di tre mesi per la tassa di occupazione del suolo pubblico per bar e ristoranti

Maffioli e Artusa: ottima notizia per i nostri pubblici esercizi, lasciamo inalterati anche gli spazi.

La manovra finanziaria del Governo, che sarà approvata a breve, prevede una proroga di tre mesi per l’esenzione del canone patrimoniale di concessione (ex Tosap), la tassa sui tavolini che ristoranti e bar pagano per l’occupazione del suolo pubblico.

La scadenza dell’esenzione, prevista per il 31 dicembre 2021, sarà quindi spostata al 31 marzo 2022 e sarà valida anche per i commercianti ambulanti.
Una buona notizia non solo per i tanti esercenti della città che si sono organizzati in questi ultimi due anni per attrezzare gli spazi antistanti i locali con tavolini, sedie, ombrelloni, fioriere, ma anche per i cittadini e l’Amministrazione comunale.

"Accogliamo con molto favore questa notizia, pensando ai nostri pubblici esercizi, che potranno beneficiare ancora per tre mesi dell'esenzione della Tosap, ma anche dello spazio loro concesso fin dalla tarda primavera del 2020, come supporto dell'Amministrazione alla ripresa, dopo i lunghi mesi di chiusura – afferma la vicesindaco e assessore allo Sviluppo economico Manuela Maffioli -. I layout dei loro spazi esterni rimarranno quindi inalterati, consentendo loro un servizio in sicurezza e una città ancora viva, vivace e attrattiva".

“Una decisione importante a favore delle attività, per favorire la ripresa. Ritengo sia stato giusto da parte del Governo continuare a sostenere in questo modo i pubblici esercizi: la pandemia non è di certo terminata ed è quindi importante che possano contare sulla gratuità degli spazi aperti per accogliere i clienti - commenta l’assessore al Bilancio Maurizio Artusa -. Il provvedimento non avrà ricadute sul bilancio comunale, dato che per questa iniziativa il Governo stanzierà 82,5 milioni di Euro, e, visto che nei mesi scorsi siamo stati in grado di coordinare l’occupazione degli spazi in maniera equilibrata, non comporterà nemmeno problemi di convivenza tra locali e residenti, come invece è accaduto in altre città”.

Trattandosi di una proroga della sperimentazione in atto, legata allo stato di emergenza, i pubblici esercizi che già utilizzano spazi esterni non saranno tenuti ad alcuna ulteriore comunicazione.
Coloro che non lo avessero ancora e volessero attrezzare uno spazio ex novo, dovranno farne comunicazione o richiesta al Suap (suap@comune.bustoarsizio.va.it), secondo le due tipologie (A e B) stabilite nel 2020 e tuttora in vigore (reperibili su https://www.comune.bustoarsizio.va.it/index.php/news/avvisi/item/12317-modulistica-per-la-richiesta-di-occupazione-di-suolo-pubblico-con-tavolini-sedie-e-ombrelloni).