Stampa questa pagina
Venerdì, 06 Dicembre 2019 14:41

Cultura, con BA Book a Busto Arsizio il libro torna protagonista

BA book cfs 6.12Assessore Maffioli: il grande bouquet dell’offerta culturale sempre più ricco

Dal 17 al 24 maggio torna, in una formula rinnovata, BA Book, la storica rassegna dedicata ai libri e alla lettura.
L’iniziativa, che comprenderà presentazioni di romanzi e di testi di saggistica per bambini e adulti, letture ad alta voce e conferenze con il coinvolgimento di autori di chiara fama, è promossa dall’assessorato alla Cultura e dal tavolo ‘Letteratura’ che comprende tutte le librerie del territorio (Bustolibri, Dondolibro, I libri e i giorni, Libraccio, Libreria della Basilica, Ubik) e l’associazione “Caffè letterario”.
“Questo è uno dei momenti felici perchè presentiamo un’iniziativa culturale che rinasce: BA Book torna infatti in città dopo alcuni anni, in primavera, in una formula un po' rivisitata – ha affermato la vicesindaco e assessore alla Cultura Manuela Maffioli –. La rassegna nasce dall’esigenza di aggiungere un ulteriore tassello all’importante offerta culturale cittadina. In tanti hanno espresso il desiderio di poter avere di nuovo in città un piccolo festival che riporti il libro al centro. E questo si sposa con la filosofia e la politica culturale che stiamo conducendo intono all’oggetto ‘libro’. Attorno al tema libro ruota anche l’investimento che stiamo facendo sulla biblioteca, che sta diventando sempre più centro culturale di incontro, confronto, scambio e crescita per tutti i cittadini, per tutte le fasce di età. E anche i cittadini rispondono, investendo con noi e partecipando alle nostre iniziative”.
“Questa è la prima grande iniziativa che nasce in seno al tavolo ‘Letteratura’ e che vede in cordata l’Amministrazione comunale e l’assessorato alla Cultura con la biblioteca. Questo progetto è partito con lo spirito giusto, con tante idee e progetti e un unico obiettivo: promuovere il libro, promuovere la cultura, promuovere gli esercizi commerciali perché le librerie sono fondamentali all’interno del panorama dei negozi cittadini – ha continuato Maffioli -. Gli eventi saranno un po' diffusi sul territorio, ci saranno degli incontri nelle librerie, degli appuntamenti in sala Monaco e anche delle attività attorno al libro che non si ridurranno alla presentazione o l’incontro con l’autore. Saranno eventi declinati sulle diverse fasce d’età, dai più piccoli agli adulti”.

Per annunciare e promuovere l'iniziativa, in questi giorni è stato realizzato un segnalibro che le librerie consegneranno a tutti i clienti che acquisteranno un libro.
“Presentiamo l’iniziativa oggi perché vogliamo cominciare a farla arrivare in qualche modo in città, ad annunciarla e a farla attendere. È un waiting for, un modo per cominciare a parlarne e creare la percezione in città e un po' di aspettativa rispetto a questo appuntamento al cui programma si sta lavorando in questi mesi” ha concluso l’assessore.

E c’è anche un’altra novità: durante la giornata di inaugurazione di BaBook verrà firmato il “Patto per la lettura della Città di Busto Arsizio”.
Il Patto avrà lo scopo di riconoscere l’accesso alla lettura quale diritto di tutti; di rendere la pratica della lettura un’abitudine sociale diffusa e riconosciuta e promuovere, attraverso la lettura, l’apprendimento permanente; di avvicinare i non lettori alla lettura, con particolare riferimento alle famiglie in cui si registra un basso livello di consumi culturali; di allargare la base dei lettori abituali e consolidare le abitudini di lettura soprattutto nei bambini e nei ragazzi e di favorire un’azione coordinata e sistematica di moltiplicazione delle occasioni di contatto e di conoscenza fra i lettori e chi scrive, pubblica, vende, presta, conserva, traduce e legge libri, dando continuità e vigore alle iniziative di promozione alla lettura già collaudate, sviluppandone sempre di nuove e innovative e creando ambienti favorevoli alla lettura.

In allegato una foto scattata questa mattina in sala Monaco, in occasione della conferenza stampa, a cui hanno partecipato, oltre alla vicesindaco Maffioli, la direttrice della biblioteca Claudia Giussani, la vicedirettrice Monica Giuffrida, Rosa Versaci e Valentina Colombo (Caffè Letterario), Francesca Boragno (Bustolibri), Ilaria De Rosa (Ubik), Ruth Alvisi (Dondolibro), Susanna Franza e Daniele Loriga (Libraccio).