Stampa questa pagina
Venerdì, 25 Marzo 2022 08:54

Progetto “Un nido per noi: costruire insieme uno sguardo di cura”: pronto il vademecum per prevenire e affrontare il disagio dei più piccoli

Cfs nido per noi 1Si è concluso oggi, con la consegna dei vademecum con le linee guida da adottare in caso di situazioni di disagio che coinvolgono i più piccoli, il progetto “Un nido per noi: costruire insieme uno sguardo di cura”, realizzato in questi ultimi due anni proprio allo scopo di far emergere e riconoscere, sia all’interno delle strutture nido/micro-nido, che nel contesto familiare, eventuali segnali di disagio fisico e/o psichico dei minori.

Il vademecum è stato consegnato a una settantina di operatori dei nidi cittadini che hanno partecipato al percorso di formazione previsto dal progetto, che ha avuto come ente capofila Ats Insubria e come partner il Comune di Busto Arsizio e la Cooperativa sociale Davide,

“Il documento contiene indicazioni su come valutare le situazioni e sulle prassi da mettere in atto a tutela dei minori: abbiamo sperimentato che le linee guida sono efficaci, non è bello da dire, ma c’è la soddisfazione di aver fatto bene un lavoro che ci hanno già chiesto di esportare in altri territori, non tanto per i contenuti che sono proprio specifici per la nostra zona, quanto per la metodologia che abbiamo adottato” ha spiegato l’assessore alle Politiche educative Daniela Cerana.

Il momento finale del progetto si è svolto nella sede del progetto Ormenuove, centro multidisciplinare di valutazione e cura del maltrattamento, attivato recentemente in un edificio di via Marconi 10 da Cooperativa Davide, Centro Terapia dell’Adolescenza e da altri partner, con la collaborazione dell’Amministrazione Comunale, e dove il progetto continuerà con il coinvolgimento degli operatori dei nidi che non hanno ancora partecipato e delle scuole dell’Infanzia.

“Sarà coinvolto tutto il sistema scolastico che fa riferimento alla fascia di età 0-6 anni, che può contare anche su un coordinatore comunale che svolge un monitoraggio costante, un servizio che non tutti i comuni offrono” ha affermato l’assessore.