testata busto

via Fratelli d'Italia 12, 21052 (VA) -
tel 0331 390111 / fax 0331 390291
CF/PI 00224000125 -
Codice IBAN IT54N0521622800000004444644
protocollo@comune.bustoarsizio.va.legalmail.it

  • Home
  • La Città
  • "BA Estate”: il 19 luglio prende il via la rassegna cinematografica estiva
Lunedì, 17 Luglio 2017 11:12

"BA Estate”: il 19 luglio prende il via la rassegna cinematografica estiva

Nell’ambito delle iniziative di “BA Estate”, organizzate e coordinate dall’Amministrazione comunale, mercoledì 19 luglio prende il via la rassegna cinematografica estiva con la proiezione del film Lion di Garth Davies.

Per sette mercoledì il giardino della Villa Calcaterra si trasformerà in un cinema all’aperto: saranno proiettati alcuni film della recente stagione cinematografica, selezionati dall’Istituto Cinematografico Michelangelo Antonioni, che ha sede proprio in Villa Calcaterra.
L’ingresso è gratuito.
Le proiezioni inizieranno alle ore 21:30; in caso di pioggia si terranno in aula De Sica (1° piano) che ha una capienza per 100 spettatori.

Questo il programma:
19 luglio Lion, di Garth Davies
26 luglio Smetto quando voglio – Masterclass, di Edoardo Leo
2 agosto In guerra per amore, di Pif
9 agosto L’ora legale, di Salvatore Ficarra e Valentino Picone
16 agosto Il drago invisibile, di David Lowery
23 agosto Il GGG – Il Grande Gigante Gentile, di Steven Spielberg
30 agosto La La Land, di Damien Chazelle.

Lion - La strada verso casa
Regia di Garth Davis, con Dev Patel, Rooney Mara, Nicole Kidman, David Wenham, Nawazuddin Siddiqui. Genere Drammatico - USA, Australia, Gran Bretagna, 2016, durata 129 minuti.
“Il cinema è fatto anzitutto di storie, e quella di Saroo è una bella storia. Una di quelle vicende che fa subito pensare quanto possa essere cinematograficamente potente. Insomma, il commento ‘una storia da film’ è una sintesi adeguata per descrivere il soggetto di Lion, diretto da Garth Davis, esordiente al cinema che si è fatto le ossa con la serie televisiva Top of the Lake. Saroo è un bambino che vive nell’entroterra povero dell’India nella metà degli anni ’80. Un giorno segue il fratello in un viaggio in treno per rimediare qualche soldo, e si perde. Finisce a Calcutta e poi viene adottato da un’amorevole coppia australiana che vive sul mare, nell’isola della Tasmania. Superati i vent’anni, mentre si trasferisce a Melbourne per studiare, viene tormentato dal suo passato, e grazie a Google Earth cerca di ritrovare la stazione e quei luoghi che continuano a tormentare il suo sonno. Lion è un adattamento del libro autobiografico dello stesso Saroo Brierley, A Long Way Home.
Due sono i momenti della vita di Saroo in cui si concentra il film: lui bambino in India, coraggioso aiutante del fratello grande e orgoglio della madre che vive raccogliendo pietre; e vent’anni dopo, nel corso della sua vita australiana, nel momento in cui cede alla nostalgia di un passato che inizia a ricordare. Lion analizza il rapporto di Saroo con i due fratelli della sua vita: quello maggiore ormai perso che aveva per lui un forte istinto di protezione e quello problematico con cui è cresciuto, verso cui è lui ad avere attenzioni particolari”.
(tratto da Coming soon)

  • banner museotessile
  • banner civicheraccolte new
  • banner biblioteca
  • banner biblioteca