Contenuto principale

Messaggio di avviso

Ti trovi qui:Avvisi dal Comune»Avvisi - Ambiente e rifiuti»Catasto comunale delle torri di raffreddamento
Lunedì, 25 Novembre 2019 12:26

Catasto comunale delle torri di raffreddamento

Con il presente avviso si informa che Regione Lombardia, attraverso il recente aggiornamento del “Testo unico delle leggi regionali in materia di sanità” ha indicato ai Comuni l’obbligo di predisporre e curare il “registro delle torri di raffreddamento ad umido e dei condensatori evaporativi”.
La DGR n. XI/1986 del 23/07/2019 con il termine “torre di raffreddamento” indica ogni tipo di apparato evaporativo (torre di raffreddamento a circuito aperto, torre evaporativa a circuito chiuso, condensatore evaporativo, raffreddatore evaporativo, scrubber) utilizzato in impianti di climatizzazione di edifici (residenziali o ad uso produttivo), in processi industriali, in impianti frigoriferi o in sistemi di produzione energetica, caratterizzato dall’impiego di acqua con produzione di aerosol ed evaporazione del liquido.
Tale definizione esplicita ed estende ad apparati assimilabili alla specificazione di “torre di raffreddamento” utilizzata dall’Istituto Superiore di Sanità nelle linee guida (Accordo tra Stato, Regioni e Province Autonome – ai sensi degli artt. 2, comma 1, lett. B) e4, comma 1 del D.Lgs 281/1997 – sul documento recante “Linee guida per la prevenzione e il controllo della Legionellosi”, siglato il 7 maggio 2015- Rep.Atti n. 79/CSR).
I responsabili (proprietari o gestori) di “torri di raffreddamento”, entro il 31.12.2019, dovranno predisporre e trasmettere via pec al Comune (protocollo@comune.bustoarsizio.va.legalmail.it) le schede compilate, secondo il modello predisposto, che permetteranno di individuare tutte le torri già presenti nel territorio; completata la prima mappatura, con le tempistiche previste dall’60 bis1 della L.R. 33/2009, i medesimi soggetti dovranno comunicare anche eventuali successive variazioni (nuova installazione o cessazione permanente).

Si allegano di seguito la scheda per la registrazione e le linee guida ministeriali.