Contenuto principale

Messaggio di avviso

Ti trovi qui:News e Avvisi - Archivio»La mostra “open space” di Francesco Zavatta a Palazzo Cicogna
Venerdì, 15 Novembre 2019 14:53

La mostra “open space” di Francesco Zavatta a Palazzo Cicogna

Locandina Mostra ZavattaSabato 16 novembre, alle ore 18.00, alle Civiche Raccolte d’Arte di palazzo Marliani Cicogna sarà inaugurata la mostra di Francesco Zavatta “Open space”.
La rassegna è la prima delle tre proposte di arte contemporanea selezionate per il 2019 nell’ambito del progetto “Uno spazio per l’Arte”, che dal 2014 apre gli spazi del museo della città ad artisti del territorio e non solo.
In particolare la mostra di palazzo Marliani Cicogna mostrerà fino all’8 dicembre le suggestive vedute di questi luoghi aperti, di passaggio e di incontro, ”Open space”, appunto, dove la pittura comunica con i suoi specifici strumenti la suggestione della velocità, del dinamismo e della vastità degli orizzonti, propria di questi luoghi.

“Con piacere e particolare sintonia ospitiamo, presso la nostra sede espositiva di Palazzo Marliani Cicogna, la mostra di Francesco Zavatta 'Open Space', curata da Giuseppe Frangi. Il tema dello spazio si 'accomoda' in armonia sia all'interno del Palazzo, grazie al contenitore 'Uno spazio per l'arte', sia nell'ambito delle politiche culturali che stiamo realizzando – scrive la vicesindaco e assessore alla Cultura Manuela Maffioli sul catalogo della mostra. - Particolare cura stiamo infatti dedicando ai 'luoghi' della cultura - cinema, teatri, musei, biblioteca... - fondamentali presidi antidegrado e punti di incontro, confronto e crescita, e ai luoghi della nostra tradizione, di forte marcatura manifatturiera, che hanno concorso, nei decenni, al disegno del profilo urbano della città. Fino a diventarne, da contenitori, contenuti. Sono i luoghi del 'sapere' e del 'saper fare', che così sapientemente, in città, dialogano e si fondono tra le molecole d'aria compresa e compressa. E che, altrettanto sapientemente, Zavatta, 'artista urbano', libera dai confini e dalle compressioni fisiche e ci restituisce, nella loro insospettabile magnificenza”.

Francecsco Zavatta, nato a Rimini nel 1986, vive e lavora vicino a Milano.
Diplomato all’Accademia di Belle Arti di Firenze e poi di Venezia, collabora non solo con gallerie d’arte, ma pure con aziende e scuole, nella convinzione che l’arte contemporanea possa dialogare con il mondo del lavoro e dell’educazione.
I temi della sua ricerca artistica sono la natura, il paesaggio, e il mondo dell’urbanità , con i suoi luoghi simbolo: parcheggi, stazioni, ferrovie, aeroporti, skyline urbani.
La mostra, a cura di Giuseppe Frangi, rimarrà in calendario sino a domenica 8 dicembre 2019, con i consueti orari di apertura del museo.

Questi gli orari di apertura:
Martedì-giovedì 14.30-18.00
Venerdì 9.30-13.00; 14.30-18.00
Sabato 14.30-18.30
Domenica 15.00-18.30
Per informazioni: Ufficio Musei 0331 390352/ 0331 635505
museibusto@comune.bustoarsizio.va.it