Contenuto principale

Messaggio di avviso

Ti trovi qui:News e Avvisi - Archivio»Mercati aperti per la vendita di generi alimentari
Martedì, 28 Aprile 2020 14:14

Mercati aperti per la vendita di generi alimentari

Sopralluogo mercatoSecondo quanto previsto dall’ ordinanza n. 532 del 24 aprile con cui la Regione Lombardia ha disposto nuove direttive riguardo all’apertura dei mercati comunali scoperti, i mercati cittadini hanno riaperto esclusivamente per la vendita di generi alimentari e nel rigoroso rispetto delle misure di prevenzione e di sicurezza.
Il primo a riaprire è stato il mercato di Sacconago che ogni mercoledì è allestito in piazza della Chiesa vecchia, è stata poi la volta del mercato di piazzale Bersaglieri, nelle giornate di giovedì 30 aprile e di sabato 2 maggio.
"Abbiamo deciso di applicare immediatamente quanto previsto dalla Regione Lombardia e ci siamo attivati per consentire l'apertura di tutti i nostri mercati per la vendita di generi alimentari dal primo giorno utile, col mercato di Sacconago - dichiara la vice sindaco e assessore allo Sviluppo del territorio Manuela Maffioli -. Per noi è fondamentale far lavorare chi può farlo, nel rigoroso rispetto delle misure di sicurezza. Il settore del commercio è tra i più colpiti dall'emergenza, siamo al fianco degli operatori e al lavoro per mettere a punto importanti misure a loro sostegno. Auguro buon lavoro ai primi ambulanti che riprendono a lavorare, sperando di poter presto estenderlo a un numero sempre maggiore di commercianti".

La settimana scorsa la task force composta dal personale degli assessorati al Commercio e alla Sicurezza (SUAP e Polizia Locale), con i rispettivi assessori Manuela Maffioli e Massimo Rogora, ha effettuato un sopralluogo nell’area del piazzale per mettere a punto gli accorgimenti necessari a far rispettare le misure di prevenzione igienico-sanitaria e di sicurezza previste dall’ordinanza. In particolare, oltre a definire la capienza massima delle persone che potranno essere presenti all’interno dell’area, la task force ha previsto di modificare il posizionamento dei banchi e ha predisposto percorsi separati di entrata e di uscita in modo da garantire le distanze di sicurezza tra clienti e tra clienti e operatori.
“Abbiamo previsto di disporre i banchi di fruttivendoli, pescivendoli e alimentaristi a ferro di cavallo, in base alle norme regionali che prevedono la distanza di tre metri tra un banco e l’altro, e abbiamo coinvolto la Protezione civile in modo da poter riattivare in sicurezza un servizio molto atteso dalla cittadinanza – afferma Rogora –. La filiera mercatale è molto importante per le famiglie che hanno la necessità di contenere i costi, mi auguro che molte ne vorranno approfittare in alternativa alla grande distribuzione”.
A fornire assistenza e a vigilare sul rispetto delle misure igienico-sanitarie e della distanza di sicurezza tra le persone sonp i volontari di Protezione civile che si occupano anche della rilevazione della temperatura corporea dei clienti e degli operatori commerciali. Non può accedere al mercato chi ha la temperatura uguale o maggiore a 37,5°. Gli operatori devono fornire ai clienti soluzioni idroalcooliche per l’igiene delle mani e guanti usa e getta.
L’accesso all’area di mercato è consentito a un solo componente per nucleo familiare, fatta eccezione per accompagnatori minori di 14 anni, disabili o anziani ed è obbligatorio per gli operatori commerciali e per i clienti utilizzare guanti e mascherina. I mercati sono aperti dalle 8 alle 13.

In allegato la nuova ordinanza comunale, valida fino al 17 maggio.

Ultima modifica il Martedì, 05 Maggio 2020 14:33