Contenuto principale

Messaggio di avviso

Ti trovi qui:News e Avvisi - Archivio»La mongolfiera di Volandia “atterra” a Busto.
Venerdì, 29 Ottobre 2021 14:24

La mongolfiera di Volandia “atterra” a Busto.

mongolfieraIn piazza, un invito a visitare il più grande museo aeronautico italiano e i musei della rete MIVA.

Farà tappa nelle piazze principali di Busto per cinque sabati, nel periodo dal 30 ottobre al 18 dicembre, la mongolfiera di Volandia, un pallone alto sette metri che non vola ma che rappresenta il mondo del volo esposto nel museo che ha sede nelle ex officine Caproni a Somma Lombardo.

La mongolfiera “atterrerà” in piazza San Giovanni il 30 ottobre e il 6 novembre; il 20 novembre, il 4 e il 12 dicembre sarà invece in piazza Santa Maria: tutti potranno salire a bordo per un selfie e chiedere ai volontari informazioni sul più grande museo aeronautico italiano.

Si tratta di un’iniziativa che promuove non solo il parco e museo del volo ma anche la rete dei musei industriali del Varesotto, MIVA, il cui capofila è il Museo del Tessile e della Tradizione Industriale di Busto Arsizio.

Ai bambini sarà infatti consegnato un biglietto omaggio per visitare Volandia e tutti gli interessati potranno ritirare materiale informativo dei musei che, come Volandia, fanno parte di MIVA, una rete costituita nel 2020 su input dell’Amministrazione comunale di Busto (che comprende anche il Museo Agusta, il Museo delle Industrie e del Lavoro del Saronnese, il Museo della Motocicletta Frera, il Museo Fisogni della Stazione di Servizio, il Museo della Pipa di Brebbia, il Museo Flaminio Bertoni), con l’obiettivo di valorizzare in sinergia il patrimonio culturale e storico che questi musei custodiscono, anche nell’ottica di intercettare un nuovo filone del turismo, quello industriale, e contribuire quindi allo sviluppo economico del territorio.

“L’arrivo della mongolfiera di Volandia è un’occasione speciale per evidenziare alla nostra comunità, da un lato, il prestigioso museo ‘del volo’ e le sue numerose possibilità e, dall’altro, la rete dei musei industriali del Varesotto, costituita lo scorso anno, il cui capofila è il nostro Museo del Tessile – commenta la vicesindaco e assessore alla Cultura Manuela Maffioli -. È la prima azione significativa di comunicazione per promuovere questi importanti siti del nostro territorio, sia al pubblico di appassionati ‘turisti industriali’, sia a tutti coloro che vogliono conoscere di persona il connubio tra sapere e saper fare, che ha scritto importantissime pagine della nostra storia locale”.

In caso di pioggia l’iniziativa non avrà luogo.

Ultima modifica il Venerdì, 29 Ottobre 2021 14:34