Contenuto principale

Messaggio di avviso

Ti trovi qui:News e Avvisi - Archivio»La Pro Patria scherma su Sky - Artusa: un riconoscimento importante per un’eccellenza sportiva della Città
Sabato, 13 Novembre 2021 09:50

La Pro Patria scherma su Sky - Artusa: un riconoscimento importante per un’eccellenza sportiva della Città

Comunicato scherma

Di recente su Sky è andata in onda una trasmissione dedicata al campione di scherma Nedo Nadi, girata interamente a Busto Arsizio, al museo del tessile, negli spazi dell’Accademia della Scherma e dell’Agorà, il museo fondato dalla Pro Patria Scherma nel 2012 con il sostegno dell'Amministrazione comunale e della Federazione Italiana Scherma, che ospita centinaia di oggetti e documenti che raccontano la storia della scherma, oltre a pezzi provenienti dalla collezione personale di Nedo Nadi.

Si tratta di una produzione Sky Arte in collaborazione con Sky Sport, realizzata da Good Day Films con il supporto scientifico di Fondazione Corriere della Sera. Prodotta da Michele Bongiorno con la regia di Andrea Bettinetti, la trasmissione è andata in onda nell’ambito della serie “Sogni di Gloria” e vede il conduttore, il giornalista Giorgio Porrà, raccontare la storia di Nedo Nadi proprio nella sala in cui si allenano i giovani atleti della Pro Patria e nei locali del museo dove sono custoditi i preziosi cimeli.

“Sono lieto che un’eccellenza dello sport cittadino come la Pro Patria Scherma possa contare su una vetrina così importante per mettere in mostra il suo valore: la trasmissione è un riconoscimento della cura con cui custodisce la storia di uno sport così nobile come la scherma, ma anche della capacità di far crescere campioni e di formare dei veri sportivi – commenta l’assessore allo Sport Maurizio Artusa -. Mi complimento con la società e la ringrazio per il lustro che, con la sua attività, offre alla Città intera. Invito tutti sia a vedere il programma, sia a visitare di persona l’Agorà, un unicum a livello nazionale e non solo: sono certo che sarà un’esperienza interessante e coinvolgente in entrambi i casi”.

Il video è pubblicato qui: https://vimeo.com/582442145/40cdb2335d

Ultima modifica il Lunedì, 15 Novembre 2021 08:39