Contenuto principale

Messaggio di avviso

Ti trovi qui:Tutte le news»Fondi PNRR: Comune e Guardia di Finanza firmano un protocollo d'intesa a tutela della legalità
Lunedì, 04 Luglio 2022 11:43

Fondi PNRR: Comune e Guardia di Finanza firmano un protocollo d'intesa a tutela della legalità

Protocollo guardia di finanza 5E’ stato siglato oggi dal sindaco Emanuele Antonelli e dal Maggiore Daniele Marra, comandante del Gruppo della Guardia di Finanza di Busto Arsizio, un protocollo d’intesa tra il Comune di Busto Arsizio e il Comando Provinciale della Guardia di Finanza che garantirà un adeguato presidio di legalità a tutela dell’interesse pubblico, in particolare per quanto riguarda i fondi messi a disposizione nell’ambito del PNRR.

Il protocollo rappresenta uno strumento importante per la prevenzione, l’individuazione e la rettifica delle frodi, dei casi di corruzione e dei conflitti di interesse relativamente ai bandi finanziati dal PNRR: il Comune di Busto Arsizio metterà infatti a disposizione del Comando Provinciale dati e informazioni relativi all’affidamento di lavori, servizi e forniture, per tutti i controlli del caso.

«I sindaci hanno tante responsabilità e, grazie questo accordo, a cui il Comune di Busto ha aderito senza indugi, potremo avere dalla Guardia di Finanza un supporto fondamentale per verificare bandi e appalti e quindi per garantire che i fondi che arriveranno nel nostro territorio siano spesi nella maniera più corretta – ha affermato il sindaco Emanuele Antonelli -. Questa attività di verifica si affiancherà a quella svolta già abitualmente sia dai nostri uffici che dalla Guardia di Finanza e rafforzerà la collaborazione già in atto. Tutte le imprese che vorranno partecipare ai bandi devono sapere che i controlli saranno molto approfonditi e spero quindi che chi non ha voglia di lavorare in maniera corretta stia alla larga”.

“Ringrazio il Generale Crescenzo Sciaraffa per questa iniziativa: mi piacerebbe che tutti i bandi possano passare attraverso un protocollo simile – ha continuato il sindaco -. Come presidente della Provincia, oltre ad averlo sottoscritto per l’attività dell’ente, l’ho già suggerito a tutti i sindaci del Varesotto, in particolare a quelli dei comuni più grandi. Posso aggiungere che le procedure di controllo non rallenteranno i progetti, ma permetteranno di sapere con anticipo se qualcosa non va”.

“Grazie al sindaco per avere colto questa opportunità, un’occasione per rafforzare la collaborazione con il Comune e per venire a conoscenza delle informazioni e dei dati preziosi che il Comune possiede per calibrare meglio i nostri interventi a tutela del bene pubblico – ha osservato il maggiore Marra – .Vigileremo affinché le risorse pubbliche siano spese nel migliore dei modi: questo significa agevolare il cittadino che spenderà meno in tasse e tutelare le aziende sane”.

Il protocollo avrà una durata di tre anni con possibilità di rinnovo, fino al completamento del PNRR.