Contenuto principale

Messaggio di avviso

Ti trovi qui:Tutte le news»Al via “Fili Urbani – Connettere energie, unire la Città” - La piazza del mercato cambierà volto e offrirà nuove opportunità a giovani, meno giovani e disoccupati
Lunedì, 15 Aprile 2024 11:38

Al via “Fili Urbani – Connettere energie, unire la Città” - La piazza del mercato cambierà volto e offrirà nuove opportunità a giovani, meno giovani e disoccupati

FILI URBANI Poster Invito x sitoSarà presentata ufficialmente alla città giovedì 18 aprile alle 18.00 ai Molini Marzoli la strategia di sviluppo urbano sostenibile “Fili Urbani Connettere energie, unire la città”.
Si tratta del progetto Busto B.Re.a.T.H.E. Generations (Boost Regeneration and Theraphy for an Healthy Environment) premiato dalla Regione con 15 milioni di Euro finanziati con fondi strutturali e di investimento europei per la rigenerazione del piazzale dei Bersaglieri, dove si svolge il mercato principale della città.

L’obiettivo generale della strategia, che ha un valore complessivo di € 20.449.997, è quello di rigenerare l’area per renderla un luogo bello, verde, sostenibile e accessibile, superando finalmente la cesura tra il centro e il quartiere di sant’Edoardo, creando inoltre uno spazio per la comunità che promuova il lavoro, ampli le opportunità e i servizi rivolti ai giovani e permetta alla popolazione più anziana di trovare occasioni di socializzazione.
La strategia rivolge quindi un’attenzione specifica a giovani, anziani e persone in cerca di occupazione e si declina in azioni materiali (edifici, parcheggio, parco) e in azioni immateriali (servizi).

Le azioni materiali
La piazza dei Bersaglieri sarà completamente trasformata dalla strategia.
Una parte del parcheggio esistente diventerà la nuova piazza del mercato, uno spazio civile, un luogo di aggregazione, incontro, scambio e socialità. Un’altra parte del parcheggio verrà trasformata in un parco.
A contorno della nuova piazza-parco, sorgeranno due nuovi edifici: un parcheggio multipiano e l’edificio BOOST.
L’ex Dispensario sarà ristrutturato e verrà pienamente integrato nel disegno della nuova piazza.
Sono inoltre previsti percorsi ciclabili e aree a verde per completare l’intervento.

Le azioni immateriali
Attraverso un percorso condiviso di co-programmazione e co-progettazione sono state individuate azioni immateriali da realizzare nell’area che hanno come target di riferimento i giovani, gli anziani e le persone in cerca di occupazione.
Le azioni sono articolate in tre fasi temporali, che corrispondono a tre azioni differenti, con un’evoluzione coerente con i livelli di disponibilità degli spazi che il programma degli interventi materiali genererà nel tempo.
La prima fase – definita dello “Spazio Sorgente” - è volta a creare le condizioni necessarie per l’efficace coinvolgimento e inclusione di abitanti e portatori di interesse nella definizione e ideazione condivisa di servizi e contenuti destinati alle popolazioni target che caratterizzeranno il futuro Boost Community Hub. 

Le attività di questa fase si svolgeranno all’interno dell’area dei Molini Marzoli nello “Spazio Fili Urbani”.

Durante l’incontro, oltre a una panoramica sul progetto urbanistico, saranno appunto presentate le azioni immateriali che prenderanno il via a breve e saranno realizzate dagli enti del terzo settore che hanno partecipato alla co-progettazione, un’Associazione temporanea di imprese, coordinata dalla cooperativa Elaborando per quanto riguarda le azioni rivolte ai giovani, e l’Istituto La Provvidenza per le azioni rivolte ai meno giovani. In fase di assegnazione i servizi rivolti alle persone in cerca di occupazione.
Sarà anche l’occasione per presentare il logo scelto per accompagnare la strategia e premiare i vincitori del concorso per la realizzazione del logo stesso a cui hanno partecipato 22 giovani del territorio individuati da scuole e associazioni.

A presentare il progetto saranno il sindaco Emanuele Antonelli, insieme agli assessori Paola Reguzzoni, Daniela Cerana e Giorgio Mariani.
Non mancheranno i rappresentanti delle associazioni del terzo settore coinvolte nel progetto e i ragazzi che hanno partecipato al concorso.
L’ingresso è libero, sono invitati a partecipare tutti coloro che vogliono scoprire come sarà la nuova piazza e che sono interessati alle proposte delle associazioni.